E SE DON MATTEO LASCIASSE LA RAI?

Don Matteo 12 sì, Don Matteo 12 no. La nuova stagione si farà o no? È vero che avrà temi e formato diversi? E se la RAI non lo volesse più? Come stanno veramente le cose?

In questi giorni, complice qualche notizia avventata diffusa in rete, i molti fan del prete ciclista interpretato da Terence Hill si stanno domandando se e quando potranno vedere la nuova serie, la dodicesima appunto, del loro eroe buono in giro per Spoleto e l’Umbria a risolvere casi. Il fatto che nei palinsesti RAI della prossima stagione Don Matteo non figuri ha alimentato dubbi e preoccupazioni. Si può stare tranquilli, per almeno due motivi.

Primo: è capitato spesso, nella ormai quasi ventennale storia della serie più seguita nella TV generalista italiana, che la messa in onda di una nuova serie di Don Matteo fosse a due anni dall’ultima. Ciò a causa dei tempi necessari alla produzione di una fiction da 24/26 puntate di un’ora e mezza o più. Dunque nulla di strano se Don Matteo non sarà sugli schermi nel 2019, così come ad esempio avvenuto nel 2017 e nel 2015.

Secondo: il marchio Don Matteo appartiene alla società di produzione Lux Vide, non alla RAI. Dunque, in via del tutto teorica, i produttori Matilde e Luca Bernabei, nel caso di un ritiro della RAI dal progetto, potrebbero proporlo ad un altro distributore, network televisivo o servizio streaming. Il quale ovviamente sarebbe ben felice di accaparrarsi la fiction leader di ascolti in prima serata. Sia chiaro, è solo un’ipotesi. Da Viale Mazzini non trapela alcuna indiscrezione su un possibile passo indietro della TV pubblica da Don Matteo. Però intanto Netflix l’anno scorso ha rilasciato sulla sua piattaforma le prime sei stagioni. Vorrà dire qualcosa?

Fantatelevisione – taglia corto il Dott. Marco Rosi, responsabile della comunicazione di Lux Vide – la nostra volontà è di fare Don Matteo 12 e di farlo con la Rai. In questo momento siamo al lavoro per capire, anche attraverso l’analisi dei dati di ascolto della scorsa stagione, quali novità inserire per rinforzare e allargare il già ampio target di Don Matteo. Di sicuro qualcosa cambieremo e ci sarà una grande novità riguardo i temi trattati“.

L’incontro con i responsabili della fiction di Viale Mazzini è imminente, questione di settimane. Negli uffici della Lux Vide si susseguono i brainstorming per individuare i possibili elementi nuovi di Don Matteo 12 da proporre alla RAI. Tra questi è possibile che ci saranno, come spesso nelle stagioni passate, storie che toccano temi di attualità, ma è escluso categoricamente che Don Matteo 12 possa avere la forma di un’unica lunga storia a puntate. Gli episodi saranno comunque chiusi. Per quanto sempre nuovo e sempre attualizzato, Don Matteo sarà sempre Don Matteo.

Sergio Gamberale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti