APPLE INVESTE UN MILIARDO DI DOLLARI NEI NOSTRI SOGNI

Lo dice il Wall Strett Journal: Apple ha pronto un assegno a nove zeri per la produzione di serie tv. Il budget è stato affidato a Jamie Erlicht e Zack Van Amburg (i produttori che per Sony Pictures hanno realizzato tra le altre “The Crown” e “Breaking Bad”) per mettere in cantiere 10 serie dal costo/puntata che oscilla tra i due e i cinque milioni. Roba seria. I due sono già a Hollywood per i primi contatti.

Jamie Erlicht e Zack Van Amburg

Ma mentre Cupertino mostra i muscoli a Netlix, Amazon e compagnia, dalla scienza arriva un messaggio che potrebbe suscitare qualche dubbio su questa imminente e ulteriore invasione del nostro immaginario: vedere troppe serie tv fa male alla salute.

I ricercatori delle università di Michigan (Stati Uniti) e Leuven (Belgio), dopo aver osservato 423 ragazzi tra i 18 e i 25 anni, hanno concluso che l’80% di loro, autodichiaratisi spettatori compulsivi di serie televisive, soffre di disturbi del sonno. La prolungata visione di serie tv sarebbe, a dire degli studiosi, causa di insonnia. Non il contrario. Quindi non è che ci si incolla a Netflix perché non si riesce a dormire. No: è che non si riesce a dormire perché ci si eccita davanti alle serie tv. Si chiama “allerta cognitiva”.

Dunque il prossimo arrivo di nuovi dosi di eccitanti, in occhi a rischio di insonnia patologica, qualche pensiero lo impone. Ma intanto godiamoci una piccola suggestione. La Apple, fabbrica di tanti degli schermi davanti ai quali perdiamo ore di sonno, ora provvede a riempirli di ciò che più amiamo vedervi dentro. Un pensiero gentile. Un cadeau da un miliardo di dollari. Fatto della stessa materia dei sogni. Quelli ad occhi aperti.

Sergio Gamberale

 

Rispondi